Cosa è il PROGETTO NATHAN?
Progetto Nathan è un iniziativa di Caritas Bergamo
nasce dal 
progetto di Caritas Italiana “Rifugiato a casa mia”.

Un’iniziativa che nei territori testimonia ancora una volta autentica cultura e valori umani condivisi nell’ottica del bene comune, e si auspica possa produrre scelte di responsabilità perché le nostre comunità siano laboratori di un nuovo umanesimo, fatto non di divisioni e contrapposizioni, ma di relazioni e di incontri.

I costi finali saranno circa 6 volte inferiori
a quelli ordinariamente sostenuti
dalle Istituzioni per la sola accoglienza.

Sono già oltre 170 le famiglie, 150 le parrocchie e 30 gli istituti religiosi in tutta Italia hanno aderito al progetto mettendo a disposizione circa 1.000 posti per altrettanti cittadini stranieri in difficoltà. Uomini, donne, famiglie che avranno la possibilità di trascorrere almeno 6 mesi in un contesto familiare protetto che cercherà di ridargli fiducia e speranza.
Sarà dunque la famiglia il perno di questa iniziativa: anche nel caso di accoglienza in parrocchia o nell¹istituto religioso, infatti, il beneficiario sarà comunque seguito da una famiglia della comunità che dovrà accompagnarlo in un percorso di integrazione che oggi, più che mai, appare la vera sfida dell’immigrazione.
Si tratta di un’esperienza portata avanti nella totale gratuità in quanto i costi relativi all¹accoglienza saranno interamente a carico delle famiglie e delle parrocchie.

Progetto Nathan

Destinatari:

Famiglie coinvolte nel progetto “Tavola condivisa” e impegnate nell’attività di accoglienza

Target:

Giovani immigrati titolari di permesso di soggiorno, singoli o donne con figlio.

Obiettivo:
  1. Dare un ruolo centrale alla famiglia come luogo di accoglienza e di cura
  2. Sensibilizzare la Comunità
  3. Sperimentare percorsi di accoglienza di inclusione sociale delle persone straniere
  4. Creare una rete informale di famiglie che sensibilizzi al tema della solidarietà “cristiana”
Fase 1 Formazione
Desideri. Paure. Fare Casa

– Formazione e discernimento per le famiglie interessate a partecipare al progetto. “3 serate di 3 ore “.

– Formazione per i giovani migranti scelti per il progetto. “3 serate di 3 ore”.

Sulla Soglia

– Incontro delle famiglie con i giovani migranti “1 serata di 3 ore”

Fase 2 Proposte e percorsi possibili
Accogliere.Promuovere.Proteggere.Integrare.
  1. Accogliere – Ospitare a cena una volta a settimana un migrante.
  2. Promuovere – Breve soggiorno estiva o invernale.
  3. Proteggere – Accoglienza in casa per 2 mesi per sostegno temporaneo.
  4. Integrare – Accoglienza in casa per 6 mesi.

Tempo di accoglienza 6 mesi max rinnovabili una volta

 

Strumenti di accompagnamento
  1. Disponibilità di un mediatore culturale e di un counsellor famigliare che seguiranno le famiglie.
  2.  Incontri mensili per accompagnamento delle famiglie.
  3.  Piattaforma web per la costruzione di una comunità di pratica tra le famiglie accoglienti.
  4.  Contributo per spese di integrazione
Sei interessato?
vuoi saperne di più sul progetto?

ADERISCI AL PROGETTO NATHAN

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat. Duis aute irure dolor in reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur. Excepteur sint occaecat cupidatat non proident, sunt in culpa qui officia deserunt mollit anim id est laborum.

Bergamo Città
II  Alta Valle Seriana

III  Bassa Valle Seriana
IV  Valle Brembana
V  Calepio – Sebino
VI  Valle Cavallina
VII  Valle San Martino – Ponte
VIII  Isola Bergamasca
IX  Valle Imagna – Villa d’Almè
X  Seriate
XI  Romano – Spirano
XII  Dalmine
XIII  Verdello
Chiedi al referente di zona
maggiori informazioni: